Info Utili

Come funzionano le telecamere a 360°? Cosa bisogna sapere

Le telecamere a 360 gradi sono strumenti di ultima generazione, facili da usare da chiunque, per riprendere viaggi e panorami

Le telecamere a 360° possono essere un accessorio molto utile per tutti coloro che viaggiano spesso in auto, soprattutto se amano in maniera particolare scattare foto e fare video dei paesaggi visti, dei momenti vissuti. Materiale che poi è bello condividere con amici e parenti.

Oltre ai moderni smartphone, alle telecamere e fotocamere digitali, un mondo a parte sono le telecamere a 360 gradi, strumenti ottimi e sempre più all’avanguardia, che possono essere perfette in numerosissimi contesti, e anche per chi viaggia parecchio. Vediamo di che cosa si tratta nello specifico, come funzionano e tutto quello che bisogna sapere sulle telecamere a 360°.

Telecamere a 360 gradi: come funzionano

Le riprese effettuate con una telecamera a 360 gradi sono quelle che possiamo vedere anche pubblicate oggi sui social network e anche su YouTube. Si tratta di video ripresi appunto a 360°, che oggi spopolano e che soprattutto possono essere realizzati e, in seguito, pubblicati anche da coloro che non hanno una grande esperienza nel settore dei videomaker. Si tratta infatti di strumenti che oggi sono davvero alla portata di tutti, dispositivi di ultima generazione che consentono di fare riprese anche senza un equipaggiamento specifico e professionale, oltretutto molto costoso.

Che cosa sono i video a 360 gradi

Si tratta di una tipologia di video in grado di cogliere tutte le angolazioni possibili di una ripresa; ancora oggi comunque, nonostante i semplici strumenti di ultima generazione, non è di facile comprensione per tutti il funzionamento di una telecamera di questo tipo, nonostante sia semplice da maneggiare:

  • innanzitutto sono dotate di differenti lenti, ogni lente in una direzione specifica diversa dalle altre;
  • queste consentono di realizzare registrazioni da ogni possibile angolazione;
  • la telecamera a 360° è composta generalmente da due obiettivi da 180°, che lavorando insieme sono in grado di creare un video a tutto tondo;
  • un software specifico che può essere integrato sullo smartphone oppure di cui può essere dotata la telecamera a 360 gradi consente di fare l’operazione di unione, chiamata stitching.

Le telecamere a 360 gradi per i viaggiatori: cosa bisogna sapere

Alcune informazioni utili sulle telecamere a 360°:

  • si tratta, per definizione, di apparecchi in grado di riprendere tutto: per evitare quindi che anche la persona che tiene in mano la telecamera sia ripresa e compaia nei video, è possibile usare un cavalletto specifico;
  • le maggiori piattaforme social e YouTube permettono di condividere i video creati con la telecamera;
  • un consiglio: per poter godere al meglio dei video girati con la telecamera a 360 gradi è necessario utilizzare il visore specifico, che è una sorta di mini-schermo/mascherina da mettersi sul viso per potersi vivere il video come fosse una specie di realtà virtuale!

Quanto costano le telecamere a 360 gradi

Sul mercato oggi ci sono differenti tipologie di telecamere e di visori e i prezzi possono essere molto diversi tra loro, chiaramente a seconda del livello di professionalità. Il nostro consiglio è quello di prendere un dispositivo meno costoso e elaborato quando si è alle prime armi e non si ha ancora molta esperienza, ci sono telecamere che costano meno di 300 euro e visori con prezzi inferiori ai 100 euro.

Sono strumenti consigliati per chi viaggia molto, restituiscono in modo pazzesco panorami e paesaggi mozzafiato, decisamente meglio di quanto si può fare con una tradizionale fotocamera.