Primo contatto

BMW X1: tutta nuova, sempre ai vertici

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la nuova BMW X1. La terza generazione della SUV compatta tedesca è cresciuta nelle dimensioni - 4,50 metri di lunghezza - e nei contenuti (debutto dei motori mild hybrid ed elettrici e plancia più tecnologica), confermandosi una delle crossover più riuscite del segmento

La X1 non è solo la BMW più amata dagli italiani: la SUV compatta tedesca, una delle migliori proposte del segmento, lo scorso anno è stata addirittura l’auto “premium” più venduta nel nostro Paese.

La crossover bavarese – disponibile a trazione anterioreintegrale – è arrivata alla terza generazione e si presenta sul mercato con un design completamente rivisto fuori e dentro, con una piattaforma rinnovata e con due debutti importanti nella gamma: la variante elettrica iX1 e la tecnologia mild hybrid offerta sui motori benzina e diesel.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la BMW X1 mild hybrid diesel più potente – la xDrive23d – nel grintoso allestimento Msport. Scopriamo insieme i (molti) pregi e i (pochi) difetti di questa versione rivolta ai macinatori di chilometri che vivono in zone soggette ai blocchi del traffico. L’ibrido “leggero” a gasolio è raro nel “segmento C”: la Casa teutonica lo ha lanciato poco tempo fa sulla seconda serie della monovolume serie 2 Active Tourer e solo altri due gruppi automobilistici offrono propulsori di questo tipo in questa categoria (Hyundai/Kia e Jaguar/Land Rover).

Nuova BMW X1: i motori

La gamma motori della nuova BMW X1 è composta da nove unità:

  • un 2.0 turbodiesel mild hybrid xDrive23d da 211 CV
  • un 2.0 turbo mild hybrid benzina xDrive23i da 218 CV
  • un 1.5 turbo tre cilindri benzina sDrive18i da 136 CV
  • un 2.0 turbodiesel sDrive18d da 150 CV
  • un 2.0 turbo mild hybrid benzina sDrive20i da 170 CV
  • un 2.0 turbodiesel mild hybrid xDrive20d da 163 CV
  • un 1.5 tre cilindri turbo ibrido plug-in benzina xDrive25e da 245 CV
  • un 1.5 tre cilindri turbo ibrido plug-in benzina xDrive30e da 326 CV
  • due motori elettrici da 313 CV (iX1)

 

title

BMW X1: come va il motore mild hybrid diesel xDrive23d

In BMW sanno fare i motori e il 2.0 turbodiesel mild hybrid xDrive23d montato dalla X1 protagonista del nostro primo contatto non fa eccezione. Il propulsore termico da 197 CV abbinato a un’unità elettrica da 19 CV genera una potenza totale di 211 cavalli: un gioiello silenzioso e sportivo (225 km/h di velocità massima e solo 7,4 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) in grado di offrire una spinta corposa ai bassi regimi e un ottimo allungo. Il tutto con consumi bassissimi: la Casa di Monaco di Baviera dichiara percorrenze comprese tra 18,5 e 20,4 km/l e guidando in modo allegro senza preoccuparci dell’efficienza siamo stati abbondantemente sopra quota 15.

Un powertrain quasi perfetto: avremmo gradito un briciolo in più di coppia e un cambio (un automaticodoppia frizione a 7 rapporti rapido nei passaggi marcia) leggermente meno brusco.

title

Nuova BMW X1: più tecnologica che spaziosa

Avete presente gli interni, un po’ datati, della vecchia BMW X1? Dimenticateli. La terza serie della SUV tedesca ha un tunnel/appoggiabraccia flottante che include i comandi del cambio e una plancia ipertecnologica dominata da due schermi (cruscotto da 10,25″ e touchscreen centrale da 10,70″) pressoché priva di pulsanti fisici. Il sistema di infotainment è abbastanza intuitivo ma ci vuole un po’ di tempo per prendere confidenza con le varie funzioni del menù.

Capitolo abitabilità: i passeggeri posteriori hanno tanti centimetri a disposizione delle gambe ma i sedili dietro sono un po’ stretti per accogliere comodamente tre passeggeri e chi sta al centro deve inoltre fare i conti con l’ingombrante tunnel centrale. Non guasterebbe, infine, qualche centimetro in più nella zona della testa. Il bagagliaio in configurazione a cinque posti ha una capienza di 500 litri (buona, ma inferiore a quella di diverse rivali) ma si riscatta quando si parla di versatilità: quando si abbatte l’utilissimo divano posteriore scorrevole suddiviso 40:20:40 (di serie su tutta la gamma) si arriva a ben 1.545 litri.

title

BMW X1 xDrive23d Msport: prezzo e dotazione di serie

La BMW X1 xDrive23d Msport protagonista del nostro primo contatto ha un prezzo alto (53.750 euro) ma non esagerato. Specialmente considerando i contenuti tecnologici offerti e le cifre stratosferiche raggiunte dalle meno evolute concorrenti britanniche mild hybrid a gasolio. La dotazione di serie comprende:

  • Interni in Alcantara/Sensatec Black con cuciture blu
  • Sedili anteriori sportivi
  • Cerchi in lega da 18″ style 838 M Double Spoke Dark Grey bicolore con pneumatici 225/55 R18
  • Alpine White
  • Sospensioni adattive M
  • Cornice esterna in Alluminio satinato BMW Individual
  • Pannello strumenti Luxury
  • Shadow-Line nero lucido M
  • Volante M Sport
  • Rivestimento interno del padiglione in colore antracite
  • Dettagli esterni M Sport
  • Dettagli interni M Sport
  • Dettagli specifici versione M Sport

Sicurezza

  • Sistema anti bloccaggio di sicurezza ABS, con Brake Assist System e Cornering Brake Control
  • Airbag frontali e laterali per guidatore e passeggero anteriore
  • Airbag laterali per la testa per prima e seconda fila di sedili
  • Attentiveness Assistant (rilevata la stanchezza alla guida, suggerisce di prendere una pausa)
  • Active Guard
  • Attacchi i-Seat per sedile passeggero anteriore
  • Sedile posteriore suddiviso 40:20:40 con 5 posti, cinture a 3 punti di ancoraggio e attacchi Isofix
  • Bulloni antifurto
  • BMW Intelligent Emergency Call
  • BMW Teleservice
  • DSC: controllo elettronico della stabilità
  • Crash sensor
  • Indicatore di pressione pneumatici (RDC)
  • Luci di stop con lampeggio in caso di frenata di emergenza
  • Performance Control
  • Sensore per l’accensione automatica delle luci e dei tergicristalli
  • Dynamic Cruise Control (non adattivo)
  • Garanzia aggiuntiva BEST4

Design esterno

  • Badge xDrive sul portellone posteriore, lato sinistro
  • Badge con nome modello sul portellone posteriore lato destro
  • Paraurti in tinta carrozzeria
  • Calotte retrovisori laterali in tinta carrozzeria con indicatore di direzione a LED integrato e base nera
  • Specchietti retrovisori regolabili elettricamente e riscaldati
  • Griglia BMW con listelli in Black High Gloss
  • Cornici dei finestrini in nero opaco
  • Montante B in nero opaco
  • Terminale di scarico nascosto
  • Maniglie delle portiere integrate nella carrozzeria
  • Luci di benvenuto e Home lights (le luci restano accese per un breve periodo dopo aver bloccato la vettura)
  • Ugelli tergicristalli riscaldati
  • Fari Bi-LED
  • Gruppi ottici posteriori con tecnologia LED
  • Barre portatutto

Interni e comfort

  • Sedili anteriori del guidatore e del passeggero regolabili manualmente in altezza
  • Alette parasole per guidatore e passeggero
  • Luci interne: centrale anteriore e posteriore, luci lettura anteriori e centrali, alette parasole e portaoggetti
  • Luci interne: vano piedi anteriore e posteriore, sotto-porta anteriori e vano bagagli
  • Freno a mano elettrico
  • Climatizzatore automatico bi-zona
  • Modanature interne Quarz Silver
  • Finestrini apribili elettricamente
  • Vano portaoggetti integrato nelle portiere, lato passeggero e guidatore
  • Vano portaoggetti nella consolle centrale con chiusura e portavivande
  • Vano portaoggetti con cover fronte passeggero
  • Presa 12V e luce nel lato destro del vano bagagli
  • Presa 12V nella consolle centrale, 2 prese USB Type C nella consolle centrale e 2 prese USB Type C della consolle posteriore
  • Tappetini in velluto
  • Comandi multifunzione al volante
  • Volante in pelle sportivo a tre razze
  • Volante regolabile in altezza e profondità
  • Pacchetto Luci interne
  • Portellone posteriore automatico
  • Bracciolo anteriore con pannello di controllo integrato

Tecnologia a bordo

  • My Modes: Personal, Efficient, Sport
  • 2 chiavi-telecomando per chiusura centralizzata, apertura/chiusura finestrini e vano bagagli con chiave di emergenza integrata
  • Cambio automatico DCT a 7 rapporti con doppia frizione
  • Mild Hybrid – 48V
  • Selective Catalytic Reduction (Ad Blue)
  • Parking Assistant
  • Sistema di Start/Stop automatico
  • Servotronic: servosterzo elettrico ad assistenza variabile
  • Sospensioni posteriori multi-link

Sistemi di comunicazione e infotainment

  • BMW Live Cockpit Plus
  • Widescreen Display: Curved display con quadro strumenti da 10,25″ e Control Touch display da 10,70″
  • BMW iDrive
  • Speaker stereo con 6 altoparlanti: 2 mid ant., 2 mid post., 2 bassi centr.
  • BMW Connected Drive Services
  • Connected Package Professional
  • Radio digitale terrestre DAB e DAB+ (digital audio broadcasting)
title

Nuova BMW X1: le novità in cinque punti

  • Versione elettrica iX1
  • Motori mild hybrid benzina e diesel
  • Design completamente rivisto
  • BMW Curved Display
  • Digitalizzazione avanzata
Scheda tecnica
Caratteristiche motoremild hybrid turbodiesel, 4 cilindri in linea, 1.995 cc
Cambioautomatico (doppia frizione) a 7 rapporti
Trazioneintegrale permanente
Dimensioni4,50/1,85/1,64 metri
Acc. 0-100 km/h7,4 s
Consumi18,5-20,4 km/l
Prezzo53.750 euro

Dove l’abbiamo guidata

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la BMW X1 xDrive23d Msport tra MilanoGazzola, in provincia di Piacenza. Un percorso lungo e vario che ci ha permesso di analizzare la SUV compatta bavarese in autostrada, in qualche tratto urbano, sulle strade statali e sui tornanti.

La crossover teutonica si è rivelata, come l’antenata, una compagna di viaggio tanto rassicurante quanto divertente. Un mezzo confortevole (supportato da sospensioni adattive M – di serie su questo allestimento – in grado di cavarsela egregiamente ovunque) e agile nelle curve impreziosito da uno sterzo tra i più precisi della categoria e da un impianto frenante potente. Lo storico slogan BMW “Piacere di guidare” trova conferma anche su questa vettura.

NON TUTTI SANNO CHE – Luigi Francesconi è stato sindaco di Gazzola dal 1963 al 2004 e dal 2009 al 2015. Nei cinque anni di interruzione ha comunque ricoperto il ruolo di vice sindaco.

Dove vorremmo guidarla

Abbiamo potuto guidare la BMW X1 xDrive23d in tutte le situazioni possibili salvo il fuoristrada estremo. Solo nelle manovre bisogna tener conto delle dimensioni esterne ingombranti (4,50 metri di lunghezza non sono pochi da gestire) e dei montanti anteriori voluminosi: per fortuna la dotazione standard comprende il Parking Assistant con Active Park Distance Control e telecamera posteriore.

Le concorrenti

Hyundai Tucson 1.6 CRDI 48V DCT Exellence La SUV compatta coreana è mild hybrid diesel come la X1 ma per quanto riguarda il resto è diversissima: trazione anteriore anziché integrale, motore molto meno potente e prezzi sensibilmente più bassi.
Jaguar E-Pace 2.0D I4 204 CV R-Dynamic S L'unica vera rivale della X1 è penalizzata dal peso eccessivo che incide negativamente sul comportamento stradale e sui consumi di gasolio. Prezzi molto alti.
Kia Sportage 1.6 CRDi MHEV AWD GT-line Plus Una SUV 4x4 mild hybrid a gasolio per chi vuole risparmiare. Bisogna rinunciare però alle prestazioni e al blasone.
Land Rover Range Rover Evoque 2.0D I4 204 CV R-Dynamic S La "cugina" della E-Pace condivide con la Jaguar il pianale e il motore ma costa ancora di più.